DrSmile logo

Cosa si può fare contro i denti sensibili?

Si stima che un adulto su quattro in Germania soffra di denti sensibili. A prescindere dal consumo di cibi e bevande fredde o calde o dal lavaggio dei denti, le cause del dolore ai denti sono molteplici. Ti daremo consigli su cosa puoi fare al riguardo. Se soffri di denti estremamente sensibili, dovresti assolutamente sottoporti ad ua visita dal dentista.

Angstpatienten: Angst vor dem Zahnarzt

Cause dei denti sensibili

I denti sensibili al dolore (ipersensibilità dentinale) sono particolarmente sensibili ai cibi freddi e zuccherini. Quando ti chiedi perché i tuoi denti siano così sensibili, la risposta solitamente è il colletto dentale scoperto. Di solito il colletto dentale è coperto da gengive protettive. Tuttavia, quando le gengive si ritirano o si infettano, i denti possono diventare improvvisamente sensibili. A differenza delle corone e delle radici dei denti, il colletto dentale non è coperto dallo smalto, o lo è solo in minima parte, per cui gli stimoli esterni raggiungono direttamente il nervo dentale. Il risultato: un lampo di dolore estremamente fastidioso.

Inoltre, esistono altri fattori scatenanti che causano la sensibilità del dente. Esempi sono il consumo di alcolici, la gravidanza o lo sbiancamento. 

Sensibilità al caldo e al freddo

La causa del dolore a volte molto forte e lancinante quando si consumano cibi freddi, caldi, dolci o aspri sono i colletti dei denti esposti. Poiché in questa zona del dente manca lo strato protettivo, gli stimoli termici e osmotici in particolare possono agire direttamente sui processi nervosi. Questo è il motivo per cui i denti sono sensibili al freddo e reagiscono al calore. È opportuno far esaminare i denti sensibili al freddo nello studio del dentista, in modo da poter contrastare un deterioramento della salute dentale.

Denti sensibili a causa della gravidanza

In gravidanza può manifestarsi la sensibilizzazione dei denti e delle gengive. Le ragioni per il dolore ai denti durante la gravidanza sono:

  • Ormoni: durante la gravidanza, il corpo subisce un importante cambiamento ormonale, che può comportare denti sensibili.

  • Aumento della circolazione sanguigna: per prendersi cura del bambino, la circolazione sanguigna del corpo aumenta. Tuttavia, questo processo può anche causare il gonfiore delle gengive e innescare sensibilità.

  • Malattie gengivali: le donne gravide sono più soggette a gengive infiammate e infette, il che rende anche i denti più sensibili. Attenzione: le malattie gengivali possono persino causare l'inizio di un travaglio prematuro!

Denti sensibili dopo la pulizia orale

Soprattutto i soggetti con denti sensibili possono provare dolore dopo i trattamenti dentali o la pulizia professionale dei denti. Uno dei motivi è che il tartaro agisce come uno strato protettivo. Se viene rimosso, il colletto dentale può essere esposto e quindi più irritato. Se la pulizia dei denti è stata eseguita in modo piuttosto brusco, è possibile che il dolore si manifesti in diversi denti. 

Tuttavia, al massimo dopo 3 giorni, il dolore dovrebbe sparire. In caso contrario, occorre contattare il proprio studio dentistico.

Denti sensibili dopo lo sbiancamento

Il motivo del dolore dopo lo sbiancamento dei denti (Bleaching) è lo "sbiancante", il perossido di idrogeno. Si tratta della stessa sostanza che schiarisce i capelli. Maggiore è la concentrazione di perossido nello sbiancante, più aggressivo è lo sbiancamento dei denti. Il dolore ai denti si manifesta spesso nella prima fase di sbiancamento, quando il perossido di idrogeno penetra nello smalto. Non solo gli incisivi ma tutti gli altri denti possono essere colpiti dal dolore. 

Solitamente il dolore scompare dopo circa 3 giorni. Se si avverte un forte dolore dopo lo sbiancamento o se il dolore dura più a lungo, è essenziale consultare il proprio dentista. 

Denti sensibili a causa della carenza di vitamine

Il dolore ai denti può anche essere attribuito a una carenza di vitamine. Le vitamine sono importanti per tutto il nostro organismo, compresa la nostra salute dentale e orale. Se l'assunzione di vitamine è insufficiente, si verifica un disturbo del metabolismo. Ciò a sua volta rende i denti fragili, aumenta il rischio di carie e indebolisce le gengive. Può causare gonfiore e arrossamento, ma anche dolore alle gengive. La vitamina D, in particolare, svolge un ruolo importante in termini di salute dentale. 

Denti sensibili dopo l'assunzione di alcolici

Forse lo sai: ti concedi un delizioso cocktail e all'improvviso ti fanno male i denti? Il dolore ai denti da alcol non è raro, i motivi sono i seguenti:

  • Solitamente nella cavità orale il valore del pH è pari a 7. L'etanolo, il principale componente dell'alcol, ha un pH pari a 5 ed è quindi acido. Questo attacca lo strato protettivo del dente e lo indebolisce.

  • Molte bevande alcoliche contengono anche molto zucchero. Si tratta di un vero paradiso per i batteri presenti nella nostra cavità orale, che si nutrono di zucchero e dopo la digestione espellono acidi, che attaccano anche i nostri denti. Il risultato: dolore ai denti dopo il consumo di alcolici.

Ecco cosa puoi fare contro i denti sensibili

I denti sensibili non sono sempre motivo per una visita dal dentista. Tuttavia, è consigliabile in caso, ad esempio, di colletti dentali esposti e forti dolori. Cosa puoi fare da solo contro i denti sensibili? Abbiamo alcuni suggerimenti per te.

image (33)

Dentifricio e collutorio

Maggiore è la forza e la frequenza di spazzolamento dei denti, meglio è? Sbagliato! Infatti in questo modo si può attaccare lo smalto, che a sua volta rende i denti più sensibili. Invece, dovresti usare uno spazzolino con setole morbide, manuale o elettrico, e pulire delicatamente i denti. 

Per i denti sensibili al dolore è consigliabile anche l'uso di dentifricio e collutorio speciali. Il dentifricio e il collutorio per denti sensibili contengono ingredienti speciali che leniscono le terminazioni nervose e le rendono meno sensibili. Inoltre, lo smalto può essere rafforzato dal fluoro contenuto.

Rimedi casalinghi

I rimedi casalinghi per i denti sensibili sono particolarmente efficaci per alleviare il dolore acuto. I seguenti rimedi casalinghi sono consigliati per i denti sensibili al dolore:

  • Chiodi di garofano: l'eugenolo contenuto nel bocciolo essiccato del fiore ha un effetto disinfettante, antinfiammatorio e anestetico. Per un rapido sollievo dal dolore, posiziona lo spicchio sul dente interessato e mordilo. In questo modo l'effetto può svilupparsi. 

  • Olio dell'albero del tè: tampona delicatamente la zona dolorante con un batuffolo di cotone. L'olio dell'albero del tè ha un effetto antinfiammatorio ed è quindi un rimedio casalingo ideale per i denti sensibili.

  • Tisana alla salvia e camomilla: dopo averla raffreddata, passa la tisana avanti e indietro tra i denti. Gli ingredienti hanno un effetto calmante sui denti.

  • Evita i cibi acidi: i cibi agrodolci possono irritare il colletto dentale. Se mangi frutta, è meglio aggiungere dello yogurt. Il calcio che contiene impedisce all'acido di attaccare lo smalto dei denti. 

  • Meno fumo: la nicotina delle sigarette limita il flusso sanguigno alle gengive e le rende più inclini all'infiammazione.

Sottoponi i denti a sigillatura

Un'altra possibilità è la sigillatura dei denti sensibili al dolore. Nell'ambito della pulizia professionale dei denti, viene applicata una speciale vernice al fluoro, che avvolge il colletto aperto del dente come uno strato protettivo. I colletti dei denti sensibili sono quindi protetti meglio e il freddo o il caldo non provocano più dolori lancinanti.



Pronti

Partenza

Sorridi

Ekomi gold
Testimonial
review-stars
4.7 / 5
Mostra testimonianze
No Logo
No Logo
I NOSTRI ALLINEATORIarrow
Societàarrow
  • FAQ
  • Diventa partner
  • 800 940 508
  • customer@dr-smile.it
SEGUICI
  • social icon
  • social icon

©2021 DrSmile