DrSmile logo

I denti possono causare cefalea?

Una scarsa salute dentale può influire negativamente su tutto il corpo. Il mal di denti può quindi causare cefalea, ma la causa non è da ricercarsi solo nelle condizioni dei denti. I malfunzionamenti nell'organo masticatorio, che include i muscoli masticatori, le articolazioni temporo-mandibolari e i muscoli della lingua, della gola e del collo, sono spesso fattori scatenanti indiretti della cefalea. Il bruxismo (digrignamento dei denti) innesca anche cefalea tensiva in molte persone.

Zahnschienen von DrSmile

Sintomi: cefalea causata dai denti

Poiché la connessione tra cefalea e mal di denti è spesso difficile da identificare, occorre assolutamente consultare un medico in caso di sintomi prolungati.

Le indicazioni per la cefalea tensiva causata da bruxismo possono essere, ad esempio, dolore alla mascella o muscoli facciali doloranti subito al mattino dopo essersi alzati, ma anche la tensione nei muscoli delle spalle e del collo sono possibili sintomi. 

Nelle cefalee da pressione, invece, sono solitamente coinvolti batteri che si impiantano nei seni paranasali provenienti dal cavo orale. Le conseguenze sono infiammazioni dolorose con secrezione purulenta. Tali sintomi possono manifestarsi indipendentemente dallo stato di salute dentale, ma è consigliabile una visita allo studio dentistico nel caso in cui i disturbi si protraggano.

Cause della cefalea per motivi odontoiatrici

I fattori scatenanti della cefalea dentale sono molti e non dovrebbero essere presi alla leggera. In alcuni casi, si tratta di una disfunzione cranio-mandibolare (CMD), un termine collettivo che include disturbi funzionali di vario tipo e comprende i denti, i muscoli masticatori e le articolazioni temporo-mandibolari. A causa delle diverse sfaccettature, la CMD è spesso difficile da diagnosticare. Il dolore colpisce in particolare la testa, la schiena, il collo, gli occhi e le orecchie. Secondo studi scientifici, il 27,4% dei pazienti affetti da CMD soffre di cefalea cronica. Secondo un sondaggio condotto dalle compagnie di assicurazione sanitaria, milioni di cittadini italiani soffrono di disturbi e dolori, la cui origine è spesso riconducibile al sistema masticatorio:

  • Emicrania: 8,3 milioni di persone

  • Digrignamento e serraggio notturno dei denti: 18,9 milioni di persone

  • Cefalea tensiva: 4,7 milioni di persone

Cefalea causata da bruxismo e serraggio della mascella

Il digrignamento notturno dei denti (bruxismo) e il serraggio non solo provocano una massiccia abrasione dei denti, ma in molti soggetti scatenano anche a una forte tensione nella mascella, nella masticazione e nei muscoli facciali. Questa tensione può quindi irradiarsi sulla fronte e sulle tempie e causare cefalea. Altre conseguenze del bruxismo sono: denti chiaramente sminuzzati, più corti, punte dei canini mancanti e fessurazioni nello smalto dei denti. 

Spesso si utilizzano semplici bite dentali per trattare il bruxismo e la cefalea associata. Questi bite fanno miracoli per la maggior parte dei pazienti. Non solo si salvano i denti, ma in questo modo anche la cefalea e il dolore al collo si possono ridurre in modo significativo.

Cefalea causata da denti storti o in cattive condizioni

Se i denti malati o le gengive infiammate non vengono trattati per un periodo prolungato, si può indebolire massicciamente l'intero organismo. Un'articolazione temporo-mandibolare compromessa può anche provocare cefalea, mal di schiena e ronzio nelle orecchie. La situazione diventa pericolosa quando le tossine batteriche raggiungono il resto del corpo attraverso il flusso sanguigno e attaccano gli organi. Il risultato non è solo cefalea di infiammazione dentale, la situazione può condurre ad esempio a depressione, parto prematuro, polmonite, infezioni cerebrali e ictus.

Inoltre, i denti storti possono scatenare cefalea, poiché alcuni disallineamenti influenzano il morso e causano problemi nella zona del collo e della nuca. Il trattamento dei denti storti è quindi molto consigliabile. Anche perché altrimenti i denti e le gengive possono essere seriamente danneggiati. 

Angstpatienten: Angst vor dem Zahnarzt

Cefalea da denti del giudizio

I denti del giudizio sono un'altra causa di cefalea. I denti del giudizio possono, ad esempio, premere su un nervo mentre crescono, oppure il tessuto molle si infiamma quando il dente fuoriesce lentamente, provocando successivamente un ascesso. Inoltre, la punta della radice può infiammarsi. Tutti gli esempi sopra citati possono essere accompagnati da forte cefalea. Spesso, per fare in modo che i denti del giudizio non causino più cefalea, li si estrae. In questo modo, il dolore di solito scompare completamente.

Inoltre, possono manifestarsi cefalee dopo un intervento ai denti del giudizio. A seconda del tipo di intervento, la durata può variare, ma il dolore nei primi 7-14 giorni dopo l'operazione è del tutto normale. Tuttavia, dopo l'intervento, solitamente viene prescritto un farmaco antidolorifico che sopprime (quasi) completamente il dolore.

I denti possono causare emicranie?

Le emicranie rappresentano un quadro clinico complesso, la cui causa non è stata ancora del tutto chiarita scientificamente. Si sospetta che, tra le altre cose, la CMD possa favorire attacchi di emicrania, ma non ci sono dati concreti al riguardo. A differenza della comprovata connessione tra bruxismo e cefalea tensiva, la connessione tra emicrania e digrignamento dei denti non è stata ancora dimostrata. Tuttavia, le emicranie legate al bruxismo sono concepibili in linea generale. 

È anche concepibile che l'emicrania possa essere scatenata da situazioni come carie, infezioni alle radici o malattia parodontale. Un morso sbagliato a causa di denti disallineati o denti storti, ad esempio, è una possibile causa.

Cosa si può fare a riguardo?

Per scoprire se i denti siano un possibile fattore scatenante per cefalea o emicrania, i dentisti possono, ad esempio, eseguire un'analisi funzionale. Da ciò si possono dedurre interventi terapeutici individuali. Spesso è sufficiente un bite, che aiuta ad alleviare i muscoli masticatori. 

Inoltre, si consigliano controlli regolari dal dentista in modo da rilevare precocemente eventuali carie. Anche la pulizia professionale dei denti due volte all'anno contribuisce alla salute dei denti.

Perché DrSmile?

Cosa aspettarsi scegliendo DrSmile?

Sul tuo sorriso non scendiamo a compromessi.

Il tuo piano di trattamento personale: verificato da esperti ortodontisti

Effettuiamo una scansione 3D dei tuoi denti ed elaboriamo il tuo piano di trattamento sulla base dei risultati della scansione. Il tuo piano di trattamento sarà accuratamente studiato dal nostro team di ortodontisti e dentisti. Il metodo classico di acquisizione delle impronte dentali con l'ausilio della pasta morbida è ormai superato: la nostra scansione 3D è infatti molto meno fastidiosa e più dettagliata rispetto alle impronte tradizionali.



Ekomi gold
Testimonial
review-stars
4.7 / 5
Mostra testimonianze
No Logo
No Logo
I NOSTRI ALLINEATORIarrow
Societàarrow
  • FAQ
  • Diventa partner
  • 800 940 508
  • customer@dr-smile.it
SEGUICI
  • social icon
  • social icon

©2021 DrSmile